JOB SHADOWING IN BULGARIA – JORGE

Le principali attività svolte sono state:

  • Workshop con Giovani che studiano le PR presso l’Università di Sofia, sullo Sviluppo Sostenibile – Erasmus + Discussione sul Progetto e il ruolo delle ONG in Europa e America Latina per lo sviluppo sostenibile delle comunità;
  • Visita guidata per Sofia;
  • Incontro con Membri e Volontari dell’organizzazione “Forum professionale per l’istruzione” –
  • Discussione del progetto, cooperazione, metodi utilizzati dalle organizzazioni e le attività che organizzano;
  • Incontro con rappresentanti ed esperti del Ministero della Pubblica Istruzione della Bulgaria, responsabili dei programmi per la gioventù a livello nazionale e delle politiche giovanili; discussione sul progetto e riconoscimento del volontariato come esperienza lavorativa;
  • Workshop sulla cultura paraguaiana per giovani e luoghi di volontariato internazionale, organizzato nella creativa Casa Petrohan, dall’organizzazione supportata dall’azienda, uno spazio per l’educazione non formale, la formazione, lo scambio; Il Workshop di presentazione incluso, video, discussione su cucina e paraguaiano Erasmus + sul progetto e il lavoro delle ONG nei settori dell’istruzione e della cultura;
  • Lavoro nell’ufficio dell’organizzazione, lavoro in team con i membri, discussione del progetto e le possibilità di cooperazione in futuro;
  • Visita alle scuole rurali di Sofia, con studenti della minoranza zingara;
  • Incontro con i rappresentanti delle ONG Reefformers (http://www.reefformers.com/, ONG che si occupa della protezione dell’ambiente) e dell’Associazione nazionale delle piccole e medie imprese Bulgaria – Discussione del progetto, Imprenditorialità programma per la gioventù e il ruolo delle ONG e del programma Erasmus + per lo sviluppo delle competenze necessarie per l’imprenditorialità;
  • Visita guidata a Plovdiv, la città che sarà la capitale europea della cultura nel 2019, la fortezza di Asen e il monastero di Bachkovo – importanti luoghi storici; la visita è stata effettuata insieme a volontari internazionali e giovani locali; Sulla strada c’è anche un processo di dialogo interculturale e discussione del lavoro delle ONG in diversi paesi.

 

Guarda tutte le foto ➡ cliccando qui